La rete di Associazioni di Volontariato

presenta:

XV INCONTRO NAZIONALE ISF-ITALIA

img 3

L’INGEGNERE CITTADINO E LE

PRATICHE DI GESTIONE PARTECIPATA

29-30-31 OTTOBRE 2016, TORINO, ITALIA.

PROGRAMMA COMPLETO DELL'EVENTO

PROGRAMMA DI SABATO 29 OTTOBRE 2016
8:00 – 09:45 Benvenuto e Registrazione Partecipanti






10:00 – 12:00 CONFERENZA PLENARIA

L’Ingegnere nei processi partecipativi












12:00 – 13:30 WORKSHOP PLENARIO (con il gruppo FormIC – ISF FRANCE)

LA PARTECIPAZIONE NELLA FORMAZIONE DELL’INGEGNERE CITTADINO












13:30 – 15:30 PAUSA PRANZO






15:30 – 17:30 CONFERENZA PLENARIA

Libertà Digitali

a cura del Gruppo Nazionale ISF-Italia “Libertà Digitali”






17:30 – 19:30 WORKSHOP TEMATICI IN PARALLELO – Sessione Introduttiva

WS1 – SALA 1 WS2 – SALA 2

GRANDI OPERE: gioco di ruolo WAT-A-GAME: per una gestione partecipata delle risorse idriche
In collaborazione con ISF France






19:30- 20:30 APERITIVO ASSOCIATIVO












PROGRAMMA DI DOMENICA 30 OTTOBRE 2016






10:00 – 13:15 WORKSHOP TEMATICI IN PARALLELO – Prima Sessione

WS1 – SALA 1 WS2 – SALA 2 WS3 – SALA 3

GRANDI OPERE: gioco di ruolo WAT-A-GAME: per una gestione partecipata delle risorse idriche.
In collaborazione con ISF France
LIBERTA’ DIGITALI: i Social Network, la partecipazione, e la libertà in rete






13:15 – 14:45 PAUSA PRANZO






14:45 – 18:15 WORKSHOP TEMATICI IN PARALLELO – Seconda Sessione

WS1 – SALA 1 WS2 – SALA 2 WS3 – SALA 3

GRANDI OPERE: gioco di ruolo WAT-A-GAME: per una gestione partecipata delle risorse idriche.
In collaborazione con ISF France
LIBERTA’ DIGITALI: i Social Network, la partecipazione, e la libertà in rete






18:15 – 20:00 CONDIVISIONE PLENARIA DELLE ATTIVITA’

 

LUOGO DELL’INCONTRO NAZIONALE

ABBAZIA DI SANTA FEDE
Via di San Lorenzo
Cavagnolo, TO, Italia.

COME RAGGIUNGERCI

… in aereo
Potete venire in aereo fino a Caselle o Malpensa (il più vicino è Caselle) . Dovete poi andare alle stazioni dei treni delle relative città.
– CASELLE Ogni 30 minuti c’è la navetta che porta alla stazione di Porta Nuova, costo: 7,50 http://www.sadem.it/it/home.aspx
– MALPENSA Ogni 20 minuti c’è la navetta che porta alla stazione di Milano Centrale, costo: 8, C’è anche un pullman Malpensa-Torino. Da lì si può raggiungere facilmente la stazione di Porta Susa e da qui direttamente Chivasso. Per gli orari e dettagli:http://www.sadem.it/media/5191/000020.pdf

… in treno
– MILANO CENTRALE : Ogni 60 minuti parte il regionale veloce per Torino Porta Nuova a partire dalle ore 5:18 e bisogna scendere a Chivasso costo 10,75
– TORINO PORTA NUOVA : Ogni 60 minuti parte il regionale veloce per Milano Centrale a partire dalle ore 4:54 e bisogna scendere a Chivasso
Ogni 60 minuti parte il regionale per Chivasso a partire dalle ore 5:30, costo 3,55

… in macchina
Se siete in macchina potete arrivare direttamente all’Abbazia.

NB: Da Chivasso alla sede vi portiamo noi con pulmini/macchine
Per info: Davide 348 6628957 Andrea 3463531264

DETTAGLIO DELLE ATTIVITA'

CONFERENZA PLENARIA 1 (Sabato ore 10:00-12:00)
L’INGEGNERE NEI PROCESSI PARTECIPATIVI
Conferenza sulla figura del tecnico nei processo partecipativi. Durante una conferenza tenuta da esperti nel settore della partecipazione, verranno evidenziate le varie fasi del processo partecipativo, dall’analisi al monitoraggio, nella loro dinamica e, nel particolare, gli strumenti che un tecnico può utilizzare per partecipare attivamente e contribuire alla buona riuscita del processo. Discuteremo sul ruolo del tecnico su come può, attraverso la sua competenza, riuscire a proporre soluzioni sostenibili per gli attori che ruotano intorno e che fanno parte di un processo decisionale.

CONFERENZA PLENARIA 2 (Sabato ore 12:00-13:30)
WORKSHOP PLENARIO: LA PARTECIPAZIONE NELLA FORMAZIONE DELL’INGEGNERE CITTADINO
Insieme al Gruppo FORMIC (FORMer l’Ingénieur Citoyen) di ISF France si ragionerà, in modo partecipato, sul tema della Partecipazione dei portatori di interesse nei processi decisionali legati alla formazione degli ingegneri in Italia.
La domanda che ci faremo insieme e’ quindi: chi decide la formazione degli Ingegneri? chi e’ coinvolto dalle conseguenze delle decisioni sulla formazione degli Ingegneri?quali sono i possibili miglioramenti da intraprendere?
Per parlare di questo utilizzeremo ovviamente un metodo partecipativo, un gioco interattivo chiamato il labirinto, in cui tutti i partecipanti avranno modo di esprimere la propria opinione.
Quindi preparatevi: vietato dormire!

CONFERENZA PLENARIA (Sabato ore 15:00-17:00):
Titolo: PLENARIA LIBERTA’ DIGITALI
I social network e le tecnologie digitali sono diventati uno strumento quotidiano e pervasivo, che ha cambiato le nostre relazioni, la nostra socialità, il nostro modo di informarci, di partecipare alla vita pubblica, di fare attivismo e di lavorare. Tutte le piattaforme principali sono ad oggi controllate da aziende private, senza regole specifiche: cosa significa questo per la selezione delle notizie, per l’uso delle nostre informazioni, per il controllo dei contenuti leciti ed illeciti, e per la gestione di questa enorme piazza digitale?
Il rapporto fra tecnologie ed impatti sociali nelle comunità che le usano è da sempre il tema centrale per Ingegneria Senza Frontiere, un rapporto che è urgente comprendere anche per le tecnologie digitali.

WORKSHOP 1 (WS1 – Sala 1)
GRANDI OPERE
“Una grande opera di importanza storica che questa nazione salverà.
Una grande opera, macchina economica che i massoni rifocillerà.
È la grande opera, stupido chi sciopera, quante bastonate prenderà.
Grandi opere che iniziano ma che non finiranno mai.”
Come poter gestire un’opera pubblica con un processo partecipativo? Cosa succederebbe se invece
della discussione su due fronti si ritrovassero allo stesso tavolo la tabaccaia, il capo cantiere, il
professore universitario, il sindaco e il contadino? E in tutto questo l’ingegnere cittadino?
Attraverso un gioco di ruolo cercheremo di ricreare le dinamiche sociali che ruotano intorno ad
una grande opera e di capire strumenti, limiti e punti di forze dell’ingegnere cittadino, proveniente
da diverse realtà lavorative, durante le fasi di progettazione, esecuzione e utilizzo dell’opera stessa basandosi, come caso studio, sull’eperienza della TAV Torino-Lione.

WORKSHOP 2 (WS2 – Sala 2)
Wat-A-Game: per una gestione partecipata delle risorse idriche.
In collaborazione con ISF France.
E’ possibile sviluppare una gestione partecipata delle risorse idriche? E’ possibile includere i diversi utilizzatori dell’acqua di un bacino idrico quando si devono attuare scelte strategiche sulla gestione dello stesso?
Wat-A-Game è un gioco da tavolo di ruolo che può facilitare una maggiore partecipazione nella gestione delle risorse idriche. Durante questo workshop utilizzeremo questo gioco insieme a Nils Ferrand, ricercatore dell’IRSTEA (FR) e co-creatore del gioco, per familiarizzare con esso e per comprendere quanto una gestione delle risorse idriche che includa il maggior numero di stakeholders sia necessaria per una equa e non-esclusiva distribuzione dell’acqua.
I vari partecipanti verranno suddivisi in diversi tavoli, dove studieranno e modeleranno un caso di un fiume con delle reali problematiche di distribuzione. Vi aspettiamo!!

WORKSHOP 3 (WS3 – Sala 3)
I Social Network, la partecipazione, e la libertà in rete.
Nel workshop “I social network, la partecipazione e la libertà in rete” affronteremo in modo
interattivo e partecipato la tematica della trasformazione digitale della società, e dei suoi impatti
sociali e politici. Lavoreremo insieme, in particolare, per iniziare a declinare alcuni dei principi
fondanti della cultura ISF (i beni comuni, la condivisione dei saperi, il consumo critico) in questi
nuovi ambiti di socialità, comunicazione ed aggregazione.

Print Friendly